Bruxismo e ansia di cosa si tratta e come rimediare - Attacchi di Panico e ansia

Cerca 
Vai ai contenuti

Menu principale:

Bruxismo e ansia di cosa si tratta e come rimediare

Articoli
Capita molto spesso di sentirsi dire dal compagno o dalla compagna che durante la notte si digrignano i denti.
Il fatto di digrignare i denti che viene chiamato bruxismo è molto frequente si stima che il 50% della popolazione ne manifesti episodi più o meno ricorrenti.

Il bruxismo consiste in una tensione muscolare involontaria che provoca lo sfregamento molto forte dei denti dell'arcata superiore e quella inferiore , molto fastidioso il rumore che si genera da questa azione per così dire meccanica.

bruxismo

Effetti dannosi del bruxismo sul nostro organismo


Approfondisci le tecniche avanzate contro Ansia e panico?Leggi questo articolo

Digrignare i denti con il tempo può provocare numerosi inconvenienti , per primo i denti si danneggiano scheggiandosi , le eventuali capsule protesi o ponti mobili si possono danneggiare e possono essere persi o anche ingeriti.

Ma quello che pochi sanno è che il bruxismo provoca una serie di movimenti e pressioni a livello muscolare che si possono ripercuotere su tutta la muscolatura del viso e della testa , creando dolori al volto problemi ad aprire e chiudere la bocca e vari altri disturbi come emicrania mal di testa e dolori al collo e alla cervicale .
Spesso insieme al fatto stesso di digrignare i denti durante la notte si assumono anche tutta una serie di posizioni sbagliate che contribuiscono a peggiorare la situazione e creare nuovi dolori e sintomi.

Quali sono le cause del Bruxismo

Le cause di questo disturbo o abitudine spesso sono da ricollegarsi allo stress e all' ansia .

Bruxismo e ansia infatti sono molto di frequente collegate .
Basta pensare al fatto stesso di serrare i denti , come un'atteggiamento di rabbia o di difesa , lo facciamo anche per sopportare un dolore .


E' infatti famoso il detto “devi stringere i denti!”.
Per quanto riguarda Ansia e Bruxismo possiamo dire che il meccanismo che lo genera è proprio lo stesso meccanismo di lotta o fuga , che in inglese si identifica con l'acronimo F.F.F ovvero Flight ,Fight ,Freeze cioè vola inteso come fuggi o corri , combatti o lotta e paralizzati o congelati più letteralmente . 

Questa riposta allo stress è rappresentato da una serie di tensioni muscolari , nel caso della lotta e fuga la circolazione sanguigna viene spostata nelle aree periferiche del corpo come le braccia e le gambe ,e nelle aree più istintive del cervello , nel sistema di attivazione reticolare  responsabile del sonno la veglia e gran parte delle nostre fuzioni automatiche e involontarie.

Tutto ciò al fine di pòrci in una condizione ideale di lotta e difesa sia fisica che mentale, infatti il riflesso masticatorio che si realizza  nel bruxismo può essere considerato un sintomo di questo processo.

Come curare ansia e bruxismo

Dal momento che il bruxismo sembra essere correlato all' ansia e allo stress , la cosa migliore da fare è dedicarsi a tecniche di rilassamento che consentano di alleviare la tensione muscolare . 

Spesso digrignare i denti non accade solo a chi soffre di ansia , ma esso può essere legato ad un periodo di particolare stress e situazioni che provocano tensioni e conflitti interiori.

Il modo migliore per capire il motivo che ci porta al bruxismo è quello di fare un test della tensione procedendo in questo modo:
Mettersi in realx e cercare di rievocare un evento triste e fastidioso , cercate di non pensarci solamente ma di ricreare su di voi le sensazioni di quell'evento .

Mentre vivete quegli istanti cercate di diventare consapevoli del vostro corpo e sentite dove la tensione si localizza, se alla bocca stomaco se nelle gambe o se avvertite rigidità nel volto e nella mascella , ecco quello è il segno che le tensioni in voi si focalizzano .
 
Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!
Copyright 2015.www.attacchidipanicoeansia.it
Torna ai contenuti | Torna al menu