Come calmarsi da un attacco di panico in 3 passi e ritrovare la serenità - Attacchi di Panico e ansia

Cerca 
Vai ai contenuti

Menu principale:

Come calmarsi da un attacco di panico in 3 passi e ritrovare la serenità

Articoli
Scritto da: Mario Silenti                                                        Il Giorno 7 Marzo 2017                               

    
In questo post parleremo di come calmarsi da un attacco di panico velocemente e senza usare medicine o farmaci.
Le tecniche che ti propongo sono utilizzabili da tutti e riguardano la respirazione e l’utilizza del pensiero focalizzato.
Inoltre potrai imparare come calmare i tuoi attacchi di panico regolarmente e allenarti a non averli più.

 
Chiunque ne soffra sa quanto sia importante sapere come calmarsi da un attacco di panico, l'ansia e i sintomi fisici che compongono l'escalation del panico sono a volte incredibilmente forti e non tutti possono essere in grado di calmarli.
Come calmare l'ansia di tutti i giorni è il primo passo, che possiamo fare come prevenzione e come lavoro costante che può portarci a scoprire come tranquillizzarsi dopo un attacco di panico e sentirsi anche in quei momenti padroni, o quantomeno consapevoli [1] della situazione.

Ma cosa fare per calmarsi durante gli attacchi di panico?
E come gestire la paura del giudizio altrui?

Sembra curioso ma una delle paure che spesso accompagna chi soffre di panico è la paura di cosa possa pensare chi ci osserva durante la fase acuta del panico.
Ecco perchè sapere come ritrovare la calma in un attacco di panico è un passo fondamentale che può aiutarci a "misurarsi" in qualche modo con il nemico: inteso in senso figurato come attacchi di panico e comprendere come gestire gli attacchi di panico in futuro.

Per capire come calmare il panico  e rientrare in possesso della propria vita è consigliabile seguire poche semplici regole, che fra poco paserò a indicarti.

    
Quello che è importante è anche considerare che nelle crisi di panico quello che colpisce è il sintomo e ne deriva l’importanza come non sentire i sintomi di un attacco di panico.

 
Ma andiamo ad elencarli, in modo che non ci siano dubbi:

 
Sintomi fisici degli attacchi di panico
  • Tremori.
  • Accelerazione del cuore.
  • Debolezza e senso di svenimento.
  • Respiro corto: fame d’aria.
 

 
Sintomi psicologici degli attacchi di panico.
  • Confusione mentale: caos.
  • Paura e disperazione
  • Senso di morte imminente.
 

 
Questi sono solo alcuni dei sintomi ricorrenti degli attacchi di panico[2]

Ecco 3 consigli per calmarsi da un attacco di panico:


Come hai potuto notare i sintomi sia fisici che psicologici sono molto forti e tendono a catturare la vostra attenzione assorbendovi completamente in essi.

 
Con questo intendo dire che si mette in atto una vera e propria fusione con il sintomo stesso.
Appena si comincia ad avvertire il battito accelerato o la sudorazione calmarsi da un attacco di panico diventa difficile, anzi, si comincia a proiettare lo scenario peggiore.

 
Una delle paure principali del panico è quello di morire: caratterizzato da una sorta di disperazione, una sensazione di non ritorno.

 
Per calmarsi dai sintomi di attacco di panico ecco cosa ti consiglio:

 
Per primo inizia a lavorare con la respirazione, devi sapere che una giusta respirazione abbassa il tuo livello di tensione e quindi il panico.

Io per calmarmi dal panico con la respirazione facevo un grande inspiro in modo da gonfiare soprattutto il ventre ( respirazione addominale) rimanevo trattenendo il respiro per alcuni secondi poi lo rilasciavo.

La tendenza normale di chi attraversa un attacco di panico è quella di accelerare la respirazione.
Quindi per capire come calmarsi da un attacco di panico è importante adottare una respirazione inversa, rallentata come quella che ti ho descritto e che bisogna ripetere fino a quando non si sente che stiamo calmando l’ansia e l’angoscia.

La seconda strategia per calmarsi da degli attacchi di panico è quella di iniziare a sforzarsi per pensare nel qui e ora.
Solamente osservando il fenomeno nel momento presente puoi capirlo e lasciarlo andare. La paura che provi, e il fatto che non riesci a calmare la crisi di panico è dovuta al fatto che stai vivendo in una paura del passato, o in una proiezione del futuro.
La tua immaginazione prende il sopravvento e ti mostra quello che potrebbe accadere.

 
Osservarsi nel qui e ora ti mostra la realtà e sveglia dalle visioni e le fantasie ingannevoli del panico.

 
Il mio ultimo  consiglio per comprendere come calmarsi da un attacco di panico è quello di capire come le sensazioni che ti colpiscono durante un attacco di panico le attribuisci tu al panico.

 
Nel senso che dietro a quello che ti accade c’è un disagio, qualcosa nella tua vita che non funziona per il meglio che devi cambiare insomma.

 
Per osservare questo è necessario farsi alcune domande importanti e riuscire a capire cosa vorresti veramente essere.

Quali sono i tuoi sogni e i tuoi obbiettivi, e per quale motivo cerchi di controllare tutto quello che accade nella tua vita.
Sapendo che non puoi controllare tutto, ma puoi solo accettarlo.
Di conseguenza ci sono molte considerazioni profonde su noi stessi e il senso del nostro viaggio di vita che sono direttamente correlate con l’ansia e il panico di vivere.

 


Approfondisci attacchi di panico wikipedia


 
Valid XHTML 1.0 Transitional CSS Valido!
Copyright 2015.www.attacchidipanicoeansia.it
Torna ai contenuti | Torna al menu